menu close menu

 

 

STAGE ANNUALE DI REPERTORIO DEL BALLETTO CLASSICO CON AGNIESKA DOMANSKA, GIÀ BALLERINA DELL’OPERA DI VARSAVIA E DIPLOMATA AL CORSO INSEGNANTI DELL’ACCADEMIA DEL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO

Lo studio dei balletti di repertorio muove dalla tradizione propria dell’uomo di riprendere e valorizzare quanto i suoi predecessori hanno creato e studiato nel passato. I cosiddetti “classici” sono e rimangono i riferimenti ai quali tendere per l’evoluzione intellettuale, culturale e artistica dell’intera specie umana. Così anche per i balletti esistono dei precisi riferimenti classici che vengono chiamati di repertorio in quanto entrati a pieno titolo a far parte della storia del balletto. Questi rispondono, oltre che ad una istanza per così dire storica, letteraria e filosofica anche ad una esigenza di carattere estetico e di codificazione dei passi e delle figure che li caratterizzano. Balletti quali “Il lago dei Cigni”, “Giulietta e Romeo”, “Cenerentola”, “La Bella Addormentata”, “Coppelia”, “Schiaccianoci”, “Giselle”, Don Chisciotte”, solo per citare alcuni esempi eccellenti, hanno fatto e continuano a fare la storia del balletto e la loro conoscenza è imprescindibile da qualunque forma di danza fatta in modo professionale. Lo studio di questi balletti di repertorio contribuisce alla formazione del danzatore e della sua coscienza e conoscenza del balletto; è infatti impossibile pensare la figura di un danzatore senza la conoscenza del repertorio classico che costituisce la stessa valorizzazione delle doti tecniche ed interpretative.

Lo studio del repertorio del balletto classico è quindi una disciplina al contempo artistica oltre che culturale. Ad ogni allievo pertanto, diamo la possibilità di conoscere il passato per comprendere il presente e prepararsi al futuro coreutico.

Le lezioni sono rivolte ad allievi di livello base, intermedio e avanzato, suddivisi per gradi, comprendono una prima parte di tecnica specifica per l’utilizzo delle punte, sbarra e centro, e una seconda parte in cui si prendono in esame e si studiano alcune variazioni dal repertorio classico. Ogni anno verrà affrontato nello specifico lo studio di un balletto tratto dal repertorio e finalizzato oltre che alla crescita personale di ogni singolo allievo anche ad esibizione dello stesso lavoro coreografico e alla partecipazione a concorsi su discrezione della direzione della scuola e dell’insegnante.

Modalità di svolgimento dell’annuale: stage mensili nei weekend.